TORGIANO – CONSIGLIO COMUNALE SU BILANCIO, LAVORI PUBBLICI, URBANISTICA, GEMELLAGGIO. UN MARTEDÌ 19 INTENSO.

Si inizia col minuto di raccoglinento, l’attualità è purtroppo costellata anche di drammi e vengono ricordati i fatti di Nizza e dei treni pugliesi.
Viene poi annunciato, prima dei punti di giornata, il nuovo vicesindaco di Torgiano: è Enzo Morbidini, da molti anni assessore locale.

Il primo punto di consiglio comunale concerne due porzioni di terreno, nella zona del vecchio mattatoio comunale. Proprio il vicesindaco spiega che “il Comune di Perugia ci chiede di cedere tali particelle per accorparle al demanio comunale. Lo riteniamo un atto dovuto”. Punto approvato.

Le osservazioni costituenti il secondo punto di giornata “sono ventotto, anche al p.r.g.” – illustra il tecnico comunale. Dibattito tra maggioranza ed opposizione nell’argomento ‘depositi di carburante Lungarotti’, dove la minoranza con Martinelli e Rastelli ha sottolineato le proprie rimostranze sulla territorialità di essi, che diviene torgianese. La maggioranza ha inteso tranquillizzare, rimarcando la propria “contrarietà all’inquinamento”.

In un’altra osservazione del secondo punto di giornata, Martinelli ha leggermente contestato “l’improvvisa velocità delle osservazioni negli ultimi 6 mesi”. Attilio Persia, amministrazione, ha risposto che “precedentemente nessuno ha stimolato altro. I cambiamenti ora sono positivi, non pretendiamo consensi assoluti, ma abbiamo agito e con ponderazione”. Mobidini indica una determinata zona di Brufa, descitta nei punti, come “di recupero urbanistico. Va incentivato il voler recuperare volumetria vicino al paese, è tutto lampante”.

Terzo punto dell’assise: il sindaco Marcello Nasini afferma che “il bilancio è in equilibrio. Fortunatamente avevamo previsto un taglio delle entrate, vi sono piccoli aggiustamenti, i lavori pubblici riguardano anche la palestra e ripartiranno entro un mese”. Punto sull’equilibrio di bilancio approvato.

Dopo anche l’approvazione del quarto punto di seduta, il quinto ha riguardato l’approvazione del Gemellaggio. Sylvie Béal, maggioranza, ha ricordato “dapprima il Patto d’Amicizia del 31/10/2012, approvato allora dal consiglio comunale. Si giunge oggi quindi al rafforzamento: infatti, già al corteo medievale i sanmarinesi sono venuti. I Castelli della R. S. Marino potranno, quindi, dall’approvazione di oggi essere gemellati a noi”. Approvato.

MICHELE BALDONI

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *