PRONTO IL NUOVO BLOG: LA ‘STRADA DEI VINI DEL CANTICO’ INIZIA ALLA GRANDE IL 2016. “FAREMO CONOSCERE MEGLIO IL TERRITORIO, I LUOGHI, I PRODOTTI”.

TORGIANO – È solo l’ultima in ordine di tempo delle tante attività realizzate e delle iniziative promosse nel corso del 2015. La Strada dei Vini del Cantico termina infatti l’anno appena passato ed inizia il 2016 con la realizzazione e il lancio del suo primo blog (www.stradadeivinidelcantico.com).

“Uno strumento utile soprattutto per caratterizzare ancora di più l’Associazione come punto di riferimento, per andare alla scoperta di un territorio ricco di attrattive turistiche, culturali ed enogastronomiche”. Le parole sono pronunciate proprio dalla Strada dei Vini del Cantico, per la quale sono stati numerosi gli incontri, gli eventi volti a far conoscere il territorio, “ad incentivare lo sviluppo economico tramite la promozione di un’offerta turistica integrata: costruita, dunque, sulla qualità dei prodotti e dei servizi”. Valorizzate e promosse, inoltre, le produzioni enologiche di qualità, nonché affermata l’identità storica, culturale, ambientale, economica e sociale dei 12 Comuni partecipanti: Assisi, Bettona, Cannara, Collazzone, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Perugia, Spello, Todi, Torgiano (sede della Strada).

“Una terra nel cuore dell’Umbria, ricca di arte, cultura, paesaggi mozzafiato e prodotti unici come il vino e l’olio, che con il blog della Strada viene così rappresentata attraverso personaggi, storie, sapori e mestieri. Un lungo ed affascinante cammino da ripercorrere anche grazie a questo nuovo strumento, che affianca il sito internet (www.stradadeivinidelcantico.it), in cui è possibile trovare tante curiosità, racconti, delizie e consigli di viaggio per vivere le atmosfere e la spiritualità di questa terra”. Sempre pensieri e parole dell’Associazione, la quale nel 2015 aveva anche intrapreso iniziative di commercializzazione e di rappresentanza nell’ambito di manifestazioni fieristiche, la pubblicazione di materiale promozionale. Lunga la lista di fiere, workshop, eventi e quant’altro a cui l’Associazione ha partecipato nel corso dell’anno appena trascorso (BIT Milano – Borsa Internazionale del Turismo; Vinitaly – Verona; Fiera del Tempo Libero – Bolzano; BTS Montecatini, TTI Rimini, WTE Assisi – Salone Mondiale Siti Unesco), unite all’allestimento di un punto informazioni a Perugia durante Eurochocolate.

La Strada dei Vini del Cantico, con la ferma convinzione che la conoscenza del territorio sia strettamente legata anche alle tradizioni enogastronomiche, all’interno dei propri canali web ricorda l’importanza di occuparsi della selezione dei migliori appuntamenti enologici, gastronomici e culturali del territorio, alla scoperta della produzione dei vini DOC e DOCG e di tutte le specialità culinarie. Nel corso dello scorso anno pertanto la Strada ha partecipato, organizzato o patrocinato numerosissimi eventi.

Per far conoscere meglio il territorio agli addetti ai lavori e ai giornalisti del settore, con l’obiettivo di poter quindi contare successivamente sulla divulgazione delle eccellenze del territorio, sono stati organizzati anche incontri, workshop ed educational tour: ad aprile, incontro con delegazione di operatori brasiliani del progetto “Brasil Próximo” di Sviluppumbria e Business visit per i settori cultura e turismo del “Brain Back Umbria”, progetto dell’AUR (Agenzia Umbria Ricerche) finanziato dal Programma Operativo Regionale del Fondo sociale europeo – Perugia; a maggio, Educational Tour per wine/food/travel bloggers; a settembre, Mirabilia post tour: educational operatori internazionali – Umbria; ad ottobre, Educational studenti del Gustolab International Institute for Food Studies di Roma.

Il lavoro fatto sul materiale promozionale ha infine riguardato soprattutto la pubblicazione di Guide e Mappe: “Qual è la tua Strada ideale?” (Pacchetti turistici creati con l’Associazione Regionale Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria), “Guida all’accoglienza” con la lista degli oltre 160 associati tra cantine, frantoi, enti territoriali, strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, della ristorazione e dell’ospitalità (agriturismi, residence d’epoca, B&B, case-vacanza, ristoranti, hotel e relais) e “Percorsi tipici garantiti” (pacchetti turistici).
Strada dei Vini del Cantico. . . qualità ed operosità g-locale.

 

MICHELE BALDONI

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *