‘LIBERAMENTE DONNA’, L’ASSOCIAZIONE FEMMINILE HA FATTO TAPPA Sabato 2 Aprile NELLA NOSTRA CITTADINA: “UN POMERIGGIO DEDICATO ALLE DONNE, ALLA LORO FORZA, FRAGILITA’ E VITALITA'” – SPIEGA L’ASSESSORE CIRIMBILLI INTRODUCENDO IL CONVEGNO

TORGIANO – Appuntamento delicato, tematica quantomai attuale e meritevole dell’interesse cittadino. E’ il Comune di Torgiano ad aver aperto le proprie porte sabato 2 aprile alle ore 15.30 per discutere della violenza di genere, piaga odierna, assieme all’associazione ‘Liberamente Donna’ (http://www.liberamentedonna.it/).

Il Convegno dal titolo ‘Le donne che aiutano le donne’, condotto dalla Dott.ssa Letizia Giovagnoni, tratterà anche del sostegno che nell’universo femminile, le une con le altre possono reciprocamente darsi. “Tutto questo per dare uno spiraglio di luce e di aiuto a chi vive nel buio e nella paura che la denuncia dei maltrattamenti subìti quotidianamente possa compromettere il proprio futuro” – si apprende dall’introduzione all’evento.

“Sarà questa una occasione anche per capire il ruolo odierno della donna nella società, per dare voce a quello spirito di ‘solidarietà concreta’ di cui le donne hanno sempre fatto esperienza nel proprio vissuto personale – spiega l’assessore torgianese a turismo, commercio, associazioni, scuola Tatiana Cirimbilli – inoltre, nelle sale del Palazzo Comunale sarà allestita una mostra dal titolo ‘Volto di donna’ dell’artista italo-tedesca Ines Renate Doellert che resterà aperta fino al 25 aprile. Una donna che racconta le donne, i loro sguardi quotidiani, la loro vivacità ed intimità”. L’artista, orafa di prestigio, è tornata alla pittura di recente, seguendo un istinto che era sopito ma che nell’età matura ha ritrovato il proprio vigore nel descrivere il vissuto e l’intimo femminile.

L’amministrazione comunale, concludono il commento gli assessori Cirimbilli e ed Attilio Persia, ha voluto “dedicare uno spazio di riflessione alla donna ed al suo ruolo sociale, sempre più al centro delle cronache quotidiane ma anche del dibattito politico odierno. Non deve calare l’attenzione sull’argomento, anzi il pomeriggio che abbiamo organizzato deve essere uno spunto di riflessione ed attenzione anche nel compimento delle piccole cose di ogni giorno”.

MICHELE BALDONI

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *