DOMENICO SANTONI, ARTE CONTADINA E RIPRODUZIONI: PROSEGUONO SENZA SOSTA I LAVORI IN MINIATURA DEL TORGIANESE

TORGIANO – Quando l’amore per le proprie origini e per i tempi d’inizio Novecento portano ad una passione infinita, continuamente rinfrescata….si parla di Domenico Santoni.

È il gentilissimo torgianese, sempreverde nello spirito e nella voglia di fare, a mostrare il suo ‘impero’: dopo anni ed anni, anche nell’estate che percorriamo Santoni prosegue ad abbellire la sua sala fatta “di arte contadina, di veri oggetti di una volta messi a fianco della creativià che provo ad esprimere” – spiega.

Proprio a Torgiano la sala-laboratorio artigianale dell”artista locale è capace di far innamorare gli occhi di chiunque entri: si ammirano appunto arnesi del mondo contadino umbro e di tutta la Penisola, oltre che ricostruzioni in miniatura di macchinari, riproduzioni fedeli della quotidianità agreste “che mi diverto a far rivivere. È un attività cui mi dedico con gioia, alcune realizzazioni vanno ad elettricità, dunque miniature di trebbiatrici, trenini e stazioni, ma anche presepi natalizi; non mancano arnesi, attrezzi antichi”. Colpiscono poi le foto originali, testimonianze di fine Ottocento e vita del Ventennio, che Santoni ha posto sulle mura della sala, “immagini di parenti e non: tutti possono così riscoprire l’Italia che è stata, la validità di quanto rappresentato”.

Domenico ha spesso partecipato a mostre, feste paesane, occasioni locali di ricordi di epoca contadina, “anche se per il momento preferisco dedicarmi al lavoro qui a casa, invitando amici ed appassionati a vedere il tutto”. Santoni, una volontà preziosa: la forza di rappresentare, per non dimenticare le origini di tutti noi.

MICHELE BALDONI

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *