Archivi categoria: Sanità

UNA SPERANZA PER LA RICERCA: COMITATO DANIELE CHIANELLI A TORGIANO

TORGIANO – Quando un libro può contribuire alla ricerca. Sabato 22 febbraio, alla Sala Sant’Antonio, Il vicesindaco Attilio Persia e l’assessore Cristina Mencolini hanno ricevuto Franco e Luciana Chianelli, del “Comitato per la Vita Daniele Chianelli”.

E’ stato presentato il libro di ricette, realizzato dai bambini ricoverati nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale Silvestrini di Perugia. L’opera, intitolata “Con un poco di zucchero la pillola va giù”, contribuisce assieme alle altre attività del “Comitato per la Vita Daniele Chianelli” alla ricerca. All’incontro erano presenti Franco e Luciana Chianelli, oltre alla psicologa dr.ssa Letizia Cardinali.

I responsabili del “Comitato per la Vita Daniele Chianelli” hanno illustrato le maggiori attività in corso: donazioni, iniziative a favore della ricerca, attività a supporto e sostegno dei malati e delle relative famiglie. E’ stato inoltre illustrato il nuovo progetto di ampliamento del “residence Daniele Chianelli”, conosciuto da molti anni a livello nazionale.

La presentazione del libro “Con un poco di zucchero la pillola va giù”, scritto dai bambini dell’Oncoematologia Pediatrica, e la presenza dei membri del “Comitato per la Vita Daniele Chianelli” a Torgiano sabato 23 febbraio è stata possibile grazie alla fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Torgiano del sindaco Liberti.

Michele Baldoni

SOSTEGNO ALLA RICERCA: PUBBLICATO LIBRO DEI BAMBINI DELL’ONCOEMATOLOGIA

Evento in sostegno della ricerca, in programma alla Sala Sant’Antonio sabato 22 febbraio dalle ore 17:00. I bambini ricoverati in Oncoematologia Pediatrica, i relativi genitori realizzano un libro: un’opera che sintetizza coraggio, amore e vita.

Il libro dà il titolo all’evento torgianese “Con un poco di zucchero la pillola va giù”. Con un piccolo contributo, i presenti all’incontro potranno acquistare il libro narrante le storie, i racconti della vita che i giovanissimi vivono in Oncoematologia all’ospedale Silvestrini di Perugia. Cristina Mencolini, membro dell’amministrazione-Liberti, puntualizza che “il contributo è volontario. Di certo abbiamo la possibilità concreta di sostenere numerosi, giovani pazienti affetti da linfomi, leucemie contribuendo alla ricerca”.

Sarà possibile conoscere il dottor Franco Chianelli, presidente del “comitato per la vita Daniele Chianelli”. Il libro segue altre pubblicazioni già edite e diffuse. “E’ inoltre in atto un altro progetto: si tratta dell’ampliamento del residence che ospita le famiglie dei bambini malati” – spiega Mencolini.

Michele Baldoni

RAPPORTI TRA AMM. LOCALE E SANITA’ , INCONTRO Domenica 14 A TORGIANO. CIOTTI: “DIRITTI INALIENABILI”.

TORGIANO – Si è svolto domenica 14 sera, dalle ore 21:00 alla sala Sant’Antonio un’incontro riguardante i rapporti tra Amministrazione locale e cittadino nel Sistema Socio-Sanitario. La serata prevedeva la presenza del candidato a sindaco Fausto Ciotti , con numerosi ospiti tra cui la dr.ssa Rita Morucci e il prof. Vincenzo Ciaccio.

All’ascolto del pubblico torgianese, i vari ospiti dell’evento organizzato da Condividiamo Torgiano hanno cominciato a parlare dei temi in programma. Il prof. Vincenzo Ciaccio ha sottolineato i fondamentali aspetti della “sussidiarietà,  ovverosia il bene comune, le persone. Quali società partecipano in questo? La Caritas è ideale. Altro argomento, e qui gli spunti devono partire dal territorio, a livello di anziani, l’Umbria è la regione col numero più alto”. E’ stata invece Fiammetta Marchionni a parlare dell’utilità dei buoni acquisto, nella fattispecie di farmaci, latte.

La dr.ssa Rita Morucci (medico geriatra e resp. strutture anziani e disabili Grocco) ha avviato il discorso dell’aziendalizzazione dei servizi: “la gestione è quindi passata alle Regioni. Nei Centri di Salute l’assistenza domiciliare oggi è Socio-Sanitaria; l’assistenza infermieristica è anche pomeridiana, in base alle risorse del personale, e domiciliare, con infermieri, assistenti sociali, medici, psichiatri. Grandi problemi sono le dimissioni di sabato dei malati, nonché i pochi posti letto. La disabilità è in aumento: il 25% della popolazione è ultra65enne”.

Il dr. Franco Cocchi (Asl di Roma) ha spiegato che l’ultima riforma ha previsto la formazione con 50 crediti annui per medici e infermieri, come in U.s.a. . Perché la sanità ha veste aziendale? La scelta è stata fatta decenni fa. Cosa può fare un Comune? Garantire livelli essenziali di assistenza. La promozione della salute riguarda tutti: industrie, comunità locale che può partecipare alla Conferenza dei Sindaci e orientare le Asl locali. Io sono di Deruta, quindi conoscete la struttura di Pantalla. Torgiano fu comune pilota per utilizzo fondi per sequestro droga”. 

Benedetta Turchetti (volontaria Croce Rossa): “ho lavorato venti anni. Due aspetti fondamentali: collaborare-mettersi insieme, nel senso che le persone vanno seguite ognuna nel proprio caso e servono risorse umane e soldi. Con Banco Alimentare a Deruta abbiamo recuperato materiale e redistribuito ai bisognosi; anche con Caritas lavoriamo molto”. 

Rosetta Marigo (operatrice 118, alla centrale unica): l’aspetto Socio-Sanitario del 118 non è l’emergenza, ma le persone che hanno semplicemente fame, i senza fissa dimora, i tentativi di suicidi. Questi sono i casi portati in ospedale. L’operatrice spiega come i nostri tempi di lavoro devono essere veloci, e certi tipi di esami non possono essere fatti agli anziani; quindi, ci vuole attenzione, ma noi amiamo il nostro lavoro“. 

Fabrizio Burini, presidente Pro Loco Torgiano, ha preso la parola dopo gli interventi di tutti gli ospiti e ha esortato “tutte le associazioni locali a portare il proprio contributo. Chiedo alla nuova Amministrazione che si possa rendere possibile quanto auspicato da tempo: il medico di base deve essere sempre a disposizione”.

Il candidato a sindaco Fausto Ciotti ha ringraziato tutti gli ospiti intervenuti, dottori, collaboratori, volontari e ha affermato di “desiderare un eguale trattamento sanitario, tra zone e tra regioni. E’ un diritto inalienabile, uguale per tutti. In Umbria siamo relativamente fortunati; per migliorare le condizioni dei cittadini l’Amministrazione Comunale cosa può fare? La Conferenza dei Sindaci è importante; convergenza con Deruta, Bettona per tematiche, responsabilità. Stasera l’elemento centrale sono operatori, cittadini per rapporto tra benefici, costi e servizi. Forse esistono troppi ospedali nelle piccole realtà umbre, come diceva il dr. Legato, e questo porta spreco di risorse“.

MICHELE BALDONI