BRUFA (TORGIANO) – 31° EDIZIONE DI “SCULTORI A BRUFA”: ALLE ORE 18, IN PIAZZA MANCINI, Venerdì 25 SARA’ ILLUSTRATA L’OPERA DI GIANNI PETTENA

Gianni Pettena è l’artista che darà colore, lustro quest’anno alla 31° edizione della ‘creatura’ della Pro Loco Brufa: da più di tre decenni, infatti, nella frazione torgianese si disvelano meravigliose sculture, anno dopo anno, che rimangono permanenti ad abbellire il territorio e ad attrarre sempre più appassionati.
 
La realizzazione di Pettena è intitolata “Architecture forgiven by nature”: è questa l’opera ambientale situata sulla Collina delle Sculture ed utilizza la torre dell’acqua già esistente. La nuova installazione misura 6mt x 6mt, per una altezza di 8 mt.; è composta da tubi e giunti innocenti, rete metallica, pannelli calpestabili da impalcatura, essenze vegetali che si svilupperanno attorno ad essa come la vite americana, il gelsomino e le edere.
A proposito della sua presenza a Brufa, Gianni Pettena dichiara:
“Quando, oltre 10 anni fa, venni a Brufa con Mauro Staccioli in occasione della sua installazione, pensai che il grande prato, con al suo centro la torre dell’acqua, fosse già protagonista di tanti elementi della collezione, e che avesse tante potenzialità ancora inespresse: era nel punto più alto del grande prato-parco di sculture; stava quindi, in silenzio, studiando da..…belvedere..…una vista a 360 gradi; il centro storico di Brufa….…Perugia e Assisi, a connotare le lontane quinte della visione; una felice definizione del fulcro di tutto il trentennale progetto del matrimonio tra Brufa e l’arte ambientale…..…anche in chiave e con le valenze della contemporaneità; un’arte ambientale oggi sempre più sensibile a rispondere anche alle potenzialità e necessità del luogo..…; un belvedere……per i residenti e per i visitatori……; uno strumento di conoscenza, di ulteriore comprensione del luogo, della sua integrazione con il paesaggio, il mondo dell’arte, i luoghi della metafora, del sogno..…Sarei stato in dialogo con i lavori di tanti miei amici, da Eliseo Mattiacci a Mauro Staccioli, da Gino Marotta a Hidetoshi Nagasawa”.
 
In occasione dell’evento, verrà stampato un catalogo con il testo critico dello storico dell’arte Bruno Corà.
Inoltre, dal 25 agosto al 3 settembre, presso la Sala polivalente comunale a Brufa si potrà anche visitare una mostra personale dell’artista/architetto.
Dal primo giorno di ‘Scultori a Brufa’ al 3 settembre, presso la Sala polivalente comunale si potrà anche visitare una mostra personale dell’artista/architetto.
“SCULTORI A BRUFA, LA STRADA DEL VINO E DELL’ARTE” fu ideata dalla Pro Loco di Brufa nel 1987: invitando uno scultore all’anno ad esporre i propri lavori per le strade che dominano i vigneti e le piazzette del borgo, è arrivata alla 31a edizione con risultati entusiasmanti.
In questo paesaggio sono state inserite le sculture degli artisti: Massimo Pierucci, Marcello Sforna, Mario Pizzoni, Agapito Miniucchi, Giuliano Giuman, Aurelio De Felice, Bruno Liberatore, Nino Caruso, Loreno Sguanci, Umberto Mastroianni, Mirta Carroli, Carlo Lorenzetti, Joaquín Roca Rey, Nicola Carrino, Giuliano Giuliani, Gino Marotta, Eliseo Mattiacci, Mauro Staccioli, Valeriano Trubbiani, Pietro Cascella, Teodosio Magnoni, Federico Brook, Umberto Corsuccii, Ettore Consolazione, Beverly Pepper, Federica Marangoni, Marco Mariucci, Tito Amodei, Paolo Pasticci, Hidetoshi Nagasawa.
MICHELE BALDONI
Patrizia Cavalletti Comunicazione
Via Nazzareno Cristofani n.3
06135 Perugia, Ponte San Giovanni (PG)
Italia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *