LIBERTI: “COINVOLGERE LE ASSOCIAZIONI”. IL CENTRODESTRA INCONTRA IL TERRITORIO.

TORGIANO – E’ previsto per i primi giorni del mese di Aprile l’inizio degli incontri con il territorio per il candidato a sindaco del CentroDestra Eridano Liberti. Una vera parola d’ordine per LIBERTI: “COINVOLGERE LE ASSOCIAZIONI” , per costruire con loro una parte del programma elettorale.

Si tratta di un programma fitto e impegnativo, che Liberti ritiene fondamentale e imprescindibile perché “le associazioni sono prima di tutto cittadini che vivono il territorio, lo amano e vogliono migliorarlo. E’ indispensabile, per creare un programma credibile, coinvolgere in quest’operazione tutti gli attori del territorio. Per questo sono fondamentali le associazioni: solo ascoltando le loro osservazioni, le loro soddisfazioni, i loro disappunti si potrà costruire una Torgiano migliore, più efficiente e che dia soddisfazione al cittadino che la abita, ricominciando soprattutto a viverla davvero e rinnovando quello spirito di comunità che conduce al benessere generale”.

Parlando di associazioni, LIberti sottolinea che “nessuna sarà esclusa: da quella dei genitori dell’Istituto Comprensivo a quella dei cacciatori, passando per la Confraternita dei Vignaioli e Tavernieri, all’Avis, ai Commercianti. Dare voce e prestare ascolto è compito di un candidato, ma soprattutto di un buon amministratore”.

MICHELE BALDONI

NASINI IL GIORNO DOPO : “GRANDI DANNI CADUTA MAGGIORANZA, TASSE E SCUOLE. COMMISSARIO? ARRIVERA'”

TORGIANO – NASINI IL GIORNO DOPO : Non si è fatta attendere la replica di Marcello Nasini, sindaco per quasi dieci anni a Torgiano, alla notizia del possibile arrivo nel territorio del Commissario Prefettizio. La situazione segue la fine anticipata dell’amministrazione comunale, con le dimissioni dei membri dell’opposizione avvenute Mercoledì 27 dopo quelle di tre membri di maggioranza.

Dalla ex-maggioranza comunale, già nell’immediato post-consiglio comunale che ha sancito la caduta dell’amministrazione, si è subito parlato di “grandi danni derivanti da quanto accaduto: grave mancanza di rispetto verso la comunità torgianese, che non godrà della riduzione della Tari; inoltre, per quanto riguarda le scuolenon ci sarà la messa in sicurezza. Saranno dunque tanti i progetti rimasti senza finanziamenti” – conclude Marcello Nasini con i membri dell’ex-amministrazione. Proprio l’ex-assessore Silvana Trinari aveva accusato l’opposizione di aver impedito il nuovo piano Tariche prevedeva: riduzioni per tariffe domestiche, riduzioni per pensionati con pensioni minime, riduzioni per conviventi che hanno portatori di handicap”.

Riferendosi all’insediamento del Commissario nel torgianese, Nasini spiega che se deve arrivare arriverà, evitando di fare proclami che non mi riguardano e parlerà piuttosto di chi, irresponsabilmente, ha determinato la situazione attuale”.

MICHELE BALDONI

CADE LA GIUNTA NASINI , Mer 27 LE DIMISSIONI DELL’OPPOSIZIONE: “BATTAGLIA VINTA”, A. FERRONI.

TORGIANO – CADE LA GIUNTA NASINI : Alla seduta di Mercoledì 27 marzo i tanti presenti hanno visto  le dimissioni dell’opposizione comunale: Andrea Ferroni, Terdelinda Rastelli, Serena Peppicelli, Federico Raspa. Le stesse hanno dato seguito a quelle dei 3 della maggioranza, avvenute martedì, Antonella Ciotti, Federica Pandolfi ed Enzo Morbidini, portando alla fine anticipata dell’amministrazione comunale.

Proprio i dimissionari di maggioranza, poche settimane fa, non presentandosi in consiglio comunale hanno dato luogo alla seconda mancata approvazione del bilancio preventivo. Il sindaco Marcello Nasini ha ritirato le deleghe del vice Enzo Morbidini, “per grave irresponsabilità e probabili personalismi in vista delle prossime elezioni comunali”. Tra i motivi di tensione nell’amministrazione, anche la vicenda Scap (che poi non ha visto il trasferimento). Pochi giorni fa è stata ufficializzata la candidatura del centrodestra, con il nome di Eridano Liberti.

Dall’opposizione: il capogruppo Andrea Ferroni ha subito parlato di una “battaglia vinta. Lo avevamo già detto all’inizio del suo mandato: questa maggioranza non aveva un progetto solido e lungimirante per Torgiano e i suoi abitanti. Nel corso del tempo hanno dimostrato di non esser capaci di fare sintesi sulle necessità primarie dei cittadini, delle politiche economiche alla difesa del patrimonio ambientale e culturale del nostro territorio. Per cinque anni hanno messo le mani nelle tasche dei cittadini, ma ad oggi è facile constatare che non sono stati in grado di portare a compimento opere e progetti tanto sbandierati. Insomma, un’esperienza che abbiamo sempre giudicato fallimentare per il nostro territorio. Per questo, appena c’è stata l’occasione non ci siamo tratti indietro. Stiamo creando una proposta alternativa». Dal Pd: Serena PeppicelliFederico Raspa, da membri del Gruppo Democratico torgianese, ritengono “impossibile mantenere in vita quest’amministrazione: l’abbiamo sempre contrastata in Consiglio, a livello organizzativo, politico e di visione del futuro. Troviamo singolare, a soli due mesi dalle elezioni, effettuare una manovra al ribasso della Tari, dopo 10 anni di aumenti continui”, auspicando nuova coesione sociale, valorizzazione ambientale, dal segretario Pd De Marinis.

Dalla ex-maggioranza, l’assessore Silvana Trinari ha accusato l’opposizione di aver impedito il nuovo piano Tari, che prevedeva: riduzioni per tariffe domestiche, riduzioni per pensionati con pensioni minime, riduzioni per conviventi che hanno portatori di handicap…i commenti li lasciamo ai cittadini di Torgiano”.

MICHELE BALDONI

‘ FOTOGRAFIE DI VERSI ‘ : Sabato 30 a PALAZZO DELLA PENNA la PRESENTAZIONE DEL LIBRO

PERUGIA – Si terrà al palazzo civico di Palazzo della Penna, Sabato 30 marzo alle ore 16:00, la presentazione del libro ‘ FOTOGRAFIE DI VERSI ‘ . L’opera nasce dall’ispirazione e dalla contaminazione fra le foto di Claudio Baccarelli e le poesie di Francesca Pecorella.

Alla presentazione di sabato pomeriggio interverranno la giornalista Paola Gualfetti e il fotografo Michele Cantarelli; a moderare l’incontro Fernando Trilli. “Il connubio tra i versi e le immagini suscita emozioni e reazioni in chi guarda e legge; a volte è difficile capire se le immagini sono arrivate al cuore prima delle parole o viceversasi apprende da C. Baccarelli e da F. Pecorella. 

“Certo è che sia la fotografia che la poesia riescono a mediare tra la realtà e il sogno, tra la gioia e la tristezza, dando a chi sta davanti una chiave di lettura personale e attinente al proprio stato d’animo e di vissuto. Dalla fotografia di una nuvola ognuno può vedere ciò che crede e, se non vede, un suggerimento può essere dato dai versi che l’accompagnano e iniziare un viaggio personale sulle nuvole”.

‘ FOTOGRAFIE DI VERSI ‘ “è fusione di cuore e mente – concludono gli autori – dove l’arte prende forma in un continuo esercizio tra fotografo e poetessa, e il sipario si alza su temi che accarezzano sentimenti e problematiche, non dimenticando le piccole gioie che allietano la vita. Una piccola nota per il lettore: il titolo della fotografia è lo stesso della poesia a essa collegata”.

MICHELE BALDONI

PROTEO LIVE a DERUTA : Venerdì 29, ore 21:30, al THE PLAY BAR la SERATA PROGRESSIVE ROCK

DERUTA – Torna in una coinvolgente serata il quintetto rock torgianese: Venerdì 29, ore 21:30, gli appassionati di sana musica dal vivo ammireranno i PROTEO LIVE a DERUTA , in concerto al The Play Bar, vicino al campo sportivo (via Salvador Allende).

A descrivere la serata in programma nella ‘città della Ceramica’ è la stessa band, sui social: “In un placido venerdì sera primaverile […] La scelta è tua, ma noi ti consigliamo caldamente di raggiungerci in questo splendido bar, attorniato da ogni comfort e, soprattutto, da tanta bella gente, spararti un birrone e ascoltare della buona musica, offerta da cinque soggetti poco convenzionali”.
Sono proprio loro i ‘cinque soggetti’, ovverosia i componenti di PROTEO:
Marco Cristofalo: tastiere, synth, basso, fischiofono ;
Carlo Macrì: basso, chitarra, voce ;
Massimo Manganelli: chitarre, voce, basso, mandolino ;
Samuele Rossetti: chitarre, voce, banjo ;
Diego Todini: batteria acustica ed elettrica, percussioni, bastone della pioggia .

Tutto all’insegna di sano rock e viaggi onirici nel mondo di Proteo, un mondo molto più vicino di quello che credete
Volete sapere chi è Proteo?
Ma soprattutto, volete sapere che diavolo è un fischiofono?
Venite a sentirci

MICHELE BALDONI

TORGIANO DA VIVERE , candidato ERIDANO LIBERTI : “VALORE AL TERRITORIO, TUTELARE BENESSERE DELLA GENTE”

TORGIANO – E’ diventata ufficiale Venerdì 22 marzo la candidatura di Eridano Liberti a sindaco di Torgiano per la lista civica TORGIANO DA VIVERE . La lista, appoggiata dai partiti di centro destra, mantiene il suo spirito civico raccogliendo esponenti delle più diverse estrazioni e anime del territorio di Torgiano.

Eridano Liberti, geometra, sposato e con due bambini, non è alla prima esperienza amministrativa, ma ha percorso tutto il cursus honorum politico, passando dai banchi di opposizione, quindici anni orsono, al ruolo di assessore ai lavori pubblici con il primo mandato Nasini, portando a compimento, in cinque anni, un numero impressionante di opere pubbliche sul territorio di Torgiano: ben cinquantotto.

Conosciuto per il suo spirito di servizio, Liberti ha raccolto l’invito da parte della comunità a candidarsi a sindaco. “La richiesta di mettermi al servizio del mio territorio mi è giunta da più parti, sia dall’Amministrazione uscente che da amici e conoscenti, con i quali mi sono relazionato durante la mia recente esperienza amministrativa. Acconsentire alla richiesta non è stato facile, ma non potevo esimermi dall’accettare l’invito mosso dalla mia gente. In TORGIANO DA VIVERE ho coinvolto alcune persone con le quali ho costituito un gruppo di lavoro eterogeneo ma coeso, che sta lavorando alacremente per creare un programma costruttivo che preveda una visione lungimirante delle necessità torgianesi. In particolare si dovrà badare non tanto alla soddisfazione di esigenze contingenti, piuttosto alla realizzazione di un piano di sviluppo che tuteli e valorizzi le risorse di tutto il territorio, salvaguardando e potenziando l’operato delle precedenti amministrazioni.

Sarò sempre disponibile al confronto costruttivo con chiunque abbia a cuore il bene della collettività, nella convinzione che solo con un simile atteggiamento si potrà creare una gestione condivisa e promuovere uno spirito di vera collaborazione nell’ambito della quale sindaco, amministrazione e cittadini avranno modo di  lavorare fianco a fianco per lo stesso fine: il benessere generale.

La lista civica TORGIANO DA VIVERE necessita ancora di qualche giorno prima di essere presentata; ma non sarà una lista che terrà conto solo della conta dei voti, perché quelli servono, ma solo il 26 maggio. Stiamo componendo una vera squadra unita che ci consenta, in caso di vittoria, di governare al meglio Torgiano.”

MICHELE BALDONI

CONDIVIDIAMO TORGIANO : INAUGURATA NUOVA SEDE Giovedì 14. Fausto Ciotti: “SPAZIO ALLA GENTE, AI GIOVANI”.

TORGIANO –Siamo la società civile. Ringraziamo le donne, i giovani presenti e daremo spazio a loro, ai cittadini. Intendiamo metterci al servizio della comunità“. Queste e molte altre le parole pronunciate dal candidato sindaco di CONDIVIDIAMO TORGIANO Fausto Ciotti durante la serata d’inaugurazione della nuova sede, tenutasi Giovedì 14 dalle ore 21:15 in via Mazzini 1. Accanto al candidato si sono presentati Lorella Spaccini, Gianni Bartolini e Amabile Fazio.

La nuova sede di Condividiamo Torgiano, progetto nato recentemente, ha visto ieri sera decine di persone e Lorella Spaccini ha iniziato la serata illustrando una slide con i punti fondamentali ai presenti: “S. M. A. R. T. TorgianoS sta per Semplice, che non significa banale ma può simboleggiare il funzionamento di un Comune; significa Moderno, e qui è lecito pensare un Comune che possa produrre certificati senza far spostare i cittadini; A sta per Ambiente, una tematica basilare: dobbiamo tutti darci da fare, perché il nostro pianeta ce lo chiede; R per Responsabilità, sia dei politici che dei dipendenti comunali; infine la T di Tecnologico, per un Comune che sia all’avanguardia e al passo coi tempi.

Gianni Bartolini ha scelto di candidarsi per Condividiamo Torgiano “nonostante non mi fossi mai occupato né di politica, né di sociale, perché Fausto sa trasmettere la sua competenza acquisita nell’associazionismo. Sono concetti importantissimi: partecipazionecondivisionepassione“. Tutti, aggiunge Bartolini, possono dare il proprio contributo ed impegnarsi per il benessere comune e rispettare l’ambiente. Amabile Fazio ha ringraziato Ciotti per aver “dato il via al progetto; in questa nostra idea, oggi, ci sono tanti giovani ed è una grande possibilità di crescita per Torgiano. Questo è un approccio nuovo, in un momento dove anche la politica tradizionale è in difficoltà”. Dal pubblico due brevi interventi, di Marco MarinelliGabriele Brizi, con quest’ultimo che ha evidenziato il ruolo di Pontenuovo e delle frazioni territoriali.

Fausto Ciotti infine ha spiegato i propri concetti chiave: in questi anni la politica ci ha deluso; mentre l’associazionismo ci ha dato coinvolgimento. Dall’Amministrazione Nasini notiamo risultati non raggiunti. Dalla maggioranza, alla fine di questo quinquennio, vediamo fratture ed uscite di componenti (mia figlia, vicesindaco Morbidini, Pandolfi) ; la speranza ormai è nelle dimissioni. Con i partiti di sinistra è stato fatto un percorso, una collaborazione; sono però emerse criticità e risultati disattesi. In sostanza: stasera inauguriamo questa nuova sede e torniamo al servizio della collettività, senza la vecchia politica. Con la totale integrità morale della mia persona: nessun conflitto di interessi col lavoro che svolgo, rinuncerò a incarichi professionali e renderò pubbliche le partecipazioni”. Quindi si è conclusa una prima, importante serata in vista dell’appuntamento elettorale torgianese 2019.

MICHELE BALDONI

INAUGURAZIONE SCULTURA U. Mancini: Sabato 16, Pro Loco MIRALDUOLO. “OPERA DEDICATA A San Rocco”.

MIRALDUOLO (TORGIANO)Sabato 16 marzo, dalle ore 16:30 presso la sede della Pro Loco Miralduolo, vi sarà l’ INAUGURAZIONE SCULTURA dedicata al patrono della frazione torgianese, San Rocco. L’opera è stata realizzata dall’artista Urbano Mancini.

Per la messa in opera si ringrazia: l’Amministrazione Comunale (per aver consentito la collocazione della scultura), Wilsider (per la parte strutturale della scultura), Umbria Vetro (per la copertura del bassorilievo), Illux (per l’illuminazione dell’opera), il Dott. Andrea Magaritelli “per la preziosa e concreta collaborazione nell’aver fornito le note storiche e bibliografiche sull’origine di Miralduolo e della chiesa dedicata a San Rocco” – spiegano dalla Pro Loco.

Contestualmente alla inaugurazione dell’opera scultorea sarà consegnato ai presenti un opuscolo, dove si racconta la vita di San Rocco protettore di Miralduolo, la storia del luogo ricavata da importanti ricerche storiche e quindi dell’importanza nei secoli delle chiese cristiane del territorio miralduolese” – aggiunge Claudio Baccarelli, presidente Pro Loco.

Interverranno i rappresentanti dell’attuale Amministrazione del Comune di Torgiano, il Dott. Andrea Margaritelli che relazionerà sulla storia del luogo e farà un cenno su coloro che hanno contribuito alla realizzazione del Progetto coordinato dalla Pro Loco Miralduolo.
MICHELE BALDONI