PRESENTAZIONE DEL CROCIFISSO RESTAURATO, ESULTA L’ASSOCIAZIONE “Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia”

Un percorso iniziato quattro anni fa, che sta regalando nuova vita alla cultura e all’arte di Frascaro. Domenica 2 febbraio 2020 è in programma la presentazione pubblica del restauro del crocifisso della chiesa di S. Antonio Abate. L’evento si svolgerà presso il centro Comunità Madonna delle Grazie alla presenza della restauratrice Emanuela D’Abbraccio. Una mattinata fondamentale per il rilancio artistico della storica frazione di Norcia.E’ l’associazione Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia ad aver promosso il restauro artistico del crocefisso.

Il crocifisso è una scultura lignea policroma del XVI sec. . Il recupero delle opere d’arte e sculture locali è iniziato pochi anni fa, direttamente dalle macerie della chiesa di S. Antonio Abate di Frascaro di Norcia. Crocifisso e altre opere sono state trasportate presso il Deposito di Santo Chiodo di Spoleto. Ai tempi dei due terremoti del 2016, l’Opd locale all’interno del Deposito eseguì un primo intervento di restauro, autorizzato dalla soprintendenza dei beni culturali, sottolinea l’associazione Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia . E’ grazie all’Opd che il crocifisso della chiesa di S. Antonio Abate poté essere utilizzato per la processione del paese, il 16 agosto 2017, festa del Santo patrono San Rocco

.E’ stato fondamentale il secondo restauro, vero e proprio, del crocifisso. L’associazione Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia ringrazia la donazione eseguita  dal ‘Distretto Leo 108L’, di Roma. Qui è iniziato il lavoro della restauratrice Emanuela D’Abbraccio il restauro completo dell’opera. Si è così potuti arrivare alla presentazione dell’opera artistica, ormai rinnovata, in programma domenica 2 Febbraio 2020 presso il centro Comunità di Madonna delle Grazie. Un percorso dunque faticoso, a causa dei violenti terremoti del 2016 nel territorio della Valnerina che hanno danneggiato la locale chiesa di S. Antonio Abate. Ma oggi quest’opera artistica, questo simbolo religioso può nuovamente essere ammirato da cittadini e appassionati.

La nascita dell’associazione “Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia”Frascaro è una piccola frazione distante 7km da Norcia, di 60 abitanti circa. Luogo tipico della Valnerina, territorio ideale per lunghe passeggiate immerse nel verde, un luogo di pace. Una pace che sembra finire il 24 Agosto 2016 alle 3:36 della notte, quando gli abitanti vengono svegliati da un primo, forte terremoto. Escono dalle proprie case visibilmente provati. Pessima situazione: parziale crollo della facciata della preziosa chiesa del paese, piena di statue e tele del XVI secolo. Cosa è rimasto della chiesa gotica di S. Antonio Abate, una delle più antiche e più belle della Valnerina? Non finisce qui: il 30 Ottobre 2016 alle 7:40 un forte terremoto di magnitudo 6,5 rovina totalmente la chiesa così com’era, distruggendo quasi l’intero paese. Così il 5 dicembre 2016 nasce l’associazione “Per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia”, pagina Fb ‘per il sentiero del silenzio da Frascaro a Norcia’, sito web http://frascarodinorcia-noprofit.webnode.it. L’associazione, in collaborazione con enti pubblici e privati, organizza escursioni, manifestazioni sportive, mostre, incontri, convegni e punta al recupero del patrimonio artistico e al recupero sociale di Frascaro. Angela Rita Cataldi, responsabile dell’associazione, elenca quanto già realizzato da dicembre 2016 a oggi. “Abbiamo avviato il costante recupero delle opere d’arte rimaste sotto le macerie. Non solo: organizziamo concerti gospel che coinvolgono la Norcia e la Valnerina, realizziamo giornate di trekking lungo il territorio, mettiamo in piedi eventi concernenti il recupero delle sculture e delle opere d’arte, collaboriamo con associazioni di volontariato e beneficenza internazionali, ridiamo luce ai prodotti tipici di Norcia e alle aziende locali sostenendo l’organizzazione della 54° Mostra Mercato Nero”. Dunque un’associazione dotata da grande spirito costruttivo: grazie al Cesvol editore dell’opera pubblichiamo il libro a cura di Monica Paggetta Frascaro di Norcia – Storia, arte, miti e leggende. Angela Rita Cataldi ed i compaesani tengono molto, infine, “alla ricostruzione di Frascaro che purtroppo non prende piede. Il nostro obiettivo: ridare al territorio un volto nuovo, come e meglio di prima”.

Michele Baldoni

TORGIANO CALCIO E A.C. MILAN, CONNUBIO DURATURO

Si consolida il connubio tra il Torgiano Calcio e l’A.C. Milan. La formazione tecnica dei ragazzi può già fregiarsi delle capacità dello staff rossonero. E’ la dirigenza torgianese a confermare.

Il dirigente dei giovani gialloblu Fabrizio Paolella sottolinea che “il 2020 è iniziato sotto le migliori aspettative. Da inizio anno ha preso il via la collaborazione con l’A.C. Milan. Già tre volte abbiamo ricevuto i rossoneri. Inoltre torneranno altre tre volte, per allenamenti tecnici. Il prossimo entro fine febbraio”. Va specificato che per i seguenti tre anni i giovani del Torgiano Calcio continueranno a potersi confrontare con i tecnici, le strutture milaniste. Un’ottima notizia per la realtà territoriale.

I tesserati del Torgiano Calcio in questo inizio 2020 hanno potuto infatti cimentarsi in un allenamento guidato da allenatori professionisti. E’ mister Fabio Vica dell’A.C. Milan ad aver fornito informazioni di natura sportiva e tecnica.

“Grazie all’aiuto di nonni e genitori ed in particolar modo di nonno Pietro è stato possibile organizzare il pranzo e anche la merenda per i ragazzi, nel recente allenamento” – spiega Paolella, orgoglioso dei giovani gialloblu e soddisfatto per il connubio con i rossoneri. Un’importante occasione di visibilità e di crescita per il territorio locale. Il sito internet del Torgiano Calcio: www.torgianocalcio.it

Il Torgiano Calcio sta lavorando seriamente al fine di porre solide basi per un progetto tecnico serio, aggiunge Paolella. “E’ un lavoro di spessore e a lungo temine che davvero mancava nel territorio. Lo staff dell’A.C. Milan ha manifestato apprezzamento per quanto riusciamo a mettere in pratica”.

Michele Baldoni



OSSERVATORIO METEO-SISMICO, APERTURA AI VISITATORI NEL WEEKEND

Aperto al pubblico l’Osservatorio Meteo-Sismico di Perugia. E’ dalle ore 15:00 fino alle ore 19:00 di sabato 25 gennaio che potranno avere accesso tutti coloro i quali vorranno saperne di più riguardo al tempo atmosferico e ai fenomeni di sismicità concernenti il territorio umbro. Sarà possibile entrare nella sala operativa, avere anche informazioni sul nostro gruppo di Protezione Civile.

L’osservatorio si trova all’interno del Castello di Casalina di Deruta (PG), presso la sezione di Deruta del nucleo regione Umbria dell’Associazione Nazionale Carabinieri. “Per raggiungere l’Osservatorio Meteo-Sismico è necessario utilizzare l’uscita superstradale di Casalina, direttamente della E45” – afferma il vicedirettore dell’osservatorio Michele Cavallucci. .

Dal sito ufficiale dell’osservatorio, www.osservatoriometeosismicoperugia.it , è possibile visionare informazioni concernenti i ripetuti eventi sismici nelle località dell’Umbria. E’ inoltre consultabile il Radar Meteo Pc, strumento che mostra la situazione meteo in tutta Italia. Accedendo alla specifica sezione è anche possibile visionare Meteosat, per essere informati sulle condizioni del ‘tempo che farà’ direttamente dalle immagini satellitari, che mostrano l’intera Europa. Consultabili le analisi cluster, la geolocalizzazione, le webcam, i sismometri, le immagini offerte da Google Earth e Google Street VIew nei vari comuni regionali. Molte altre le opzioni offerte dal sito internet, a cui gli utenti possono accedere nelle varie sezioni.

Il giorno dell’inaugurazione, il sindaco di Deruta Michele Toniaccini si espresse con soddisfazione verso “tale progetto. Siamo orgogliosi che l’Osservatorio Meteo-Sismico possa essere ubicato in un luogo così ricco di storia come il Castello di Casalina. Il presidente Anc Fabrizio Casini parlò di “gioco di squadra che ci ha regalato tale risultato. Nel volontariato è così che si raggiungono importanti traguardi.

Michele Baldoni

SAN COSTANZO: SANTE MESSE, DEGUSTAZIONI E FESTEGGIAMENTI A PERUGIA

Martedì 28 e mercoledì 29 si terranno nel centro cittadino celebrazioni, sante messe, degustazioni di prodotti tipici: San Costanzo significa festa per tutti i cittadini di Perugia

San Costanzo rappresenta un momento di riflessione, nonché di festa per la popolazione di Perugia. Numerose le iniziative organizzate dal Comune di Perugia (https://www.comune.perugia.it/), le sante messe in programma. Come ogni anno, il patrono della città è occasione di aggregazione nel centro cittadino.

Il programma delle due giornate:

Martedì 28 gennaio:
Ore 17.00 | Palazzo dei Priori:
Partenza della Luminaria per la Basilica di San Costanzo. Presiede il cardinale Gualtiero Bassetti.

Ore 18.00 | Basilica di San Costanzo:
Offerta del cero e dei doni da parte del sindaco di Perugia. Partecipa la corale della Polizia Municipale di Perugia.

Ore 19.00 – 00:00 | Fondazione per l’Istruzione Agraria:
Primo Chiostro di San Pietro Degustazione gratuita
dei prodotti locali del partenariato Benedicta Umbria.

Mercoledì 29 gennaio:

Ore 8.00 | 10.00 | 11.30 | Basilica di San Costanzo:
Sante Messe.

Ore 8.00 – 20.00 | Borgo XX Giugno: Fiera Grande di San Costanzo.

Ore 11:00: Taglio del nastro e degustazione Torcolo San Costanzo.

Ore 12.00 | Corso Vannucci:
Degustazione del Torcolo di San Costanzo, in collaborazione con Confcommercio, Cna, Confartigianato e Associazione Italiana Sommelier

Ore 10.30 – 12.30| 15.30 – 19.30
Centro Camerale Alessi: La scienza nel Torcolo
Laboratori gratuiti a cura del POST per bambini da 5 a 11 anni.

Ore 18.00 | Cattedrale di San Lorenzo:
Messa solenne presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, con la partecipazione dei vescovi umbri e delle autorità.

Michele Baldoni

TARIFFA PUNTUALE SUI RIFIUTI, A TORGIANO SI RISPARMIA

Torgiano è il primo comune ad adottare il nuovo sistema “Tariffa Puntuale”. Aperto uno sportello Gesenu utile alla popolazione, per informazioni sul tributo

Obiettivo: tributo più economico. E’ Torgiano il primo comune umbro ad aver adottato il nuovo sistema. Si tratta della Tariffa Puntuale per il calcolo della TARI. Proseguono gli incontri per illustrare alla cittadinanza i vantaggi dell’operazione.

L’avvio della Tariffa Puntuale nel territorio torgianese e nelle frazioni porterà a un risparmio per le famiglie, per gli utenti. Il nuovo sistema è stato creato dalla collaborazione tra Comune di Torgiano e gestore operativo Gest/Gesenu. Già iniziati gli incontri pubblici con la cittadinanza, utili a illustrare le caratteristiche della tariffa.

Come si è giunti a un traguardo così importante? Il sindaco Eridano Liberti spiega che “si misurerà la quantità di rifiuto secco residuo (indifferenziato). Torgiano può vantarsi di essere il primo comune dell’Umbria ad aver adottato il sistema innovativo della Tariffa Puntuale”.

Gli incontri pubblici rimanenti per illustrare ogni caratteristica della Tariffa Puntuale sui rifiuti si terranno secondo questo calendario: – Mercoledi 22/01 a Signoria presso Area verde, ore 20:45;
– Lunedì 27/01 a Ponte Rosciano presso Scuole elementari, ore 20:45 ;
– Lunedi 03/02 a Ponte Nuovo presso Ex scuole elementari, ore 20:45 ;
– Mercoledi 05/02 a Miralduolo presso Ex scuole , ore 20:45

Più ecologia ma anche più risparmio per i torgianesi. La Tariffa Puntuale è una mossa innovativa e vantaggiosa per il territorio.

Michele Baldoni

INAUGURAZIONE PROGETTO GEMMA: SPORTELLO ASSISTENZA DIGITALE

TORGIANO – Inaugurazione il 31 ottobre, ore 17:30 presso l’Istituto Comprensivo Torgiano-Bettona. E’ il Progetto Gemma: accoglienza e informazioni, assistenza digitale per varie attività (prenotazioni, ricerche online, comunicazione social, ecc.) e le attività si terranno a Torgiano e presso Forma.azione srl da inizio novembre a fine gennaio.

Il Progetto Gemma è finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito dell’Agenda Digitale. Numerosi i sostenitori: privati, comuni tra cui l’istituto torgianese. Per conoscere le attività: http://www.progettogemma.it/programma/ e contattare il coach: 373 8342481 , marco@progettogemma.it .

MICHELE BALDONI

ELEZIONI REGIONALI, NASINI E SEVERINI: L’UMBRIA CHE MERITI

TORGIANO – Apertura di Tatiana Cirimbilli per le ELEZIONI REGIONALI, prende la parola uno dei due candidati a sostegno della lista Tesei “L’Umbria che Meriti”. Marcello Nasini venerdì 4 a Torgiano espone i punti principali: “vogliamo tutelare i centri storici di città e frazioni, finora non abbastanza curati. Intendiamo gestire in Italia i rifiuti e smetterla di spendere soldi spedendoli all’estero. Capitolo giovani: in un’intervista è emerso che molti teenager non conoscano il Presidente dell Repubblica ma pensino solo a discoteche. Volontariato: è un caposaldo della nostra società e deve essere assolutamente rafforzato. Con le associazioni. Infine i Comuni, che non hanno soldi: come possono progettare e investire, fare il bene dei cittadini?”.  A tale argomento si è unito il sindaco di Torgiano Eridano Liberti: “Intercettare bandi e aiuti comunitari: è necessario”.

Durante la serata dedicata alle ELEZIONI REGIONALI ha poi preso la parola Teresa Severini. E’ lei la candidata a sostegno della lista Tesei. Ha ricordato la sua esperienza al Comune di Perugia, assessore Turusmo e Cultura. “Mi rivolgo ai cittadini: dopo 50 anni cambiamo direzione. La Regione Umbria ne ha bisogno: sarebbe un fiore all’occhiello per turismo e cultura. Umbria: realtà ricca di città d’arte, luoghi naturali che vengono visitati da italiani e stranieri. Invece non è stata valorizzata a dovere da chi ha governato finora. Questa è una grave responsabilità. Argomento assistenza anziani: sono stata in compagnia di una persona anziana proprio oggi, mi sono commossa. E’ sotto gli occhi di tutti: è necessario potenziare le strutture regionali”. Ha chiuso la serata il vicesindaco di Torgiano Attilio Persia: “il centrodestra è pronto. Mandiamoli a casa”.

MICHELE BALDONI

UMBRIA GUITAR FESTIVAL, SUCCESSO DUO ZUCCHETTI FALLERI

PERUGIA – Omaggio a Gioacchino Rossini. Questo il titolo dell’esibizione del duo Zucchetti Falleri. L’evento UMBRIA GUITAR FESTIVAL si è tenuto domenica 8 settembre ed è stato un grande successo di pubblico. L’esibizione ha avuto luogo all’Oratorio Sant’Antonio.

Alessandro Zucchetti, maestro musicale, racconta la serata UMBRIA GUITAR FESTIVAL. “Il concerto prevedeva trascrizioni d’epoca per due chitarre. Prima parte: 3 fantasie su temi di Rossini del compositore Carulli e la sinfonia da Cenerentola arrangiata da Giuliani. Seconda parte: marcia di Tancredi e due arie trascritte per chitarra e clarinetto. Io e Stefano Falleri ci siamo alternati dalla chitarra al clarinetto e dalla chitarra al canto. Organizzazione concerti? Se ne occupa l’Agimus Perugia”.

Un grande successo: sala gremita, alcuni spettatori in piedi. I protagonisti dell’UMBRIA GUITAR FESTIVAL: Alessandro Zucchetti è chitarrista, direttore coro, arrangiatore e cantante. Diplomato al Conservatorio di Perugia. Ha seguito corsi chitarristici da Colonna, York, Russel e per la direzione da Bressan, Scattolin. Stefano Falleri è dipolomato in clarinetto e chitarra al Conservatorio di Perugia. Ha seguito corsi internazionali: maestri Carlevaro, Chiglia, Dyens. Solista e camerista. Ha curato il Festival delle Nazioni di Città di Castello. E’ docente a S. Lorenzo in Campo (Pu). Coautore volumi di chitarra.

MICHELE BALDONI

 

Articoli d'informazione riguardanti il territorio di Torgiano e comuni limitrofi: Deruta, Perugia